Carteggio tra Giampietro Zanotti Cavazzoni e Giampietro Riva

 Flavio Catenazzi e Aurelio Sargenti hanno ultimato il commento al carteggio tra il letterato e pittore bolognese Giampietro Zanotti Cavazzoni (1674-1765) e il padre somasco luganese Giampietro Riva: 159 lettere, tutte inedite, distribuite lungo un ampio arco cronologico (1724-1764), e i cui autografi sono conservati presso l'Archiginnasio di Bologna. Il lavoro, di oltre 400 pp., getta luce sulle relazioni che i due letterati ebbero con i personaggi più autorevoli dell'epoca (quali L. A. Muratori, G. G. Orsi, E. Manfredi, G. Tagliazucchi, C. I. Frugoni, F. Brembati e altri), sugli ambienti accademici da loro frequentati e sull'impulso che essi diedero alla promozione di iniziative editoriali. Sostenuto finanziariamente dalla Divisione della Cultura del Canton Ticino, e con la supervisione di un comitato scientifico presieduto dai professori A. Stussi, O. Besomi, L. Danzi, A. Martini e M. Agliati, esso sarà pubblicato nell'autunno del 2012 nella collana di «Testi per la storia della cultura della Svizzera italiana»: collana già ricca di titoli importanti, quali l’epistolario di Francesco Soave e, per il Novecento, il carteggio tra Francesco Chiesa e l'editore A. Formiggini).

Servizi

Cerca

Login



Utenti on line

 13 visitatori online